Vini calabresi d'eccellenza 2012-2013-2014-2015






PROGETTO MI.GA

"MIGLIORAMENTO E VALORIZZAZIONE DELLE PRODUZIONI VITIVINICOLE DA UVE GAGLIOPPO"

INTESA ISTITUZIONALE DI PROGRAMMA ACCORDO PROGRAMMA QUADRO RICERCA SCIENTIFICA E INNOVAZIONE TECNOLOGICA NELLA REGIONE CALABRIA

La cultura enologica nella zona del Cirò ha radici millenarie: nell'antichità tra Sibari e Crotone si produceva un famoso vino, denominato Krimisia, destinato, come premio, ai vincitori delle olimpiadi da cui il nome Cremissa, antico borgo in cui veniva coltivato, oggi Cirò che è la terra di elezione del Gaglioppo, vitigno base nella produzione del Cirò D.O.C rosso e rosato. Il territorio cirotano, particolarmente arido e aspro, fornisce le condizioni ideali affinchè il Gaglioppo possa dare il meglio di sé; se ne ricava un vino di elevata gradazione alcolica e di notevole corpo: Il Cirò, che negli ultimi tempi, ha acquisito un tocco di modernità grazie alle nuove tecniche di conduzione dei vigneti e di vinificazione, come il controllo della temperatura del mosto che ha portato ad una riduzione del tasso alcolico dei vini così come della loro tendenza ad ossidarsi. Si ottengono, pertanto, vini più rotondi rispetto al passato, più ricchi di sentori fruttati e dai bouquet più freschi.

Così, il patrimonio vinicolo del Cirò, grazie alla ricerca scientifica e alla passione dei singoli vignaioli, è diventato un’arma formidabile in grado di suscitare sempre di più l’interesse dei consumatori. L’obiettivo principale del progetto, che terminerà a dicembre 2013 è lo studio di diversi aspetti del sistema vigna-cantina, allo scopo di riuscire ad identificare delle metodologie innovative che consentano di sviluppare le potenzialità ancora inespresse dell’areale cirotano e delle sue produzioni vitivinicole.

mastrogiurato volvito solagi rosso superiore rosso formelle insidia rosato curiale bianco